Focus on

good digital morning

Good Digital Morning #6

14/03/2016

Twitter compie 10 anni. Ma non chiamatelo “social network”

twitter

La settimana prossima Twitter compie 10 anni e tra un mese Twitter Italia ne compirà 2. Anche se è penalizzato dal listino di Wall Street perchè i 320 milioni di suoi utenti non raggiungono Facebook, il country manager di Twitter Italia, Salvatore Ippolito – in un’intervista di oggi a Repubblica Affari&Finanza precisa che “Twitter è una piattaforma informativa pubblica e distribuita in tempo reale, non è un social network. E consente alle imprese di avere il polso delle reazioni degli utenti alle loro iniziative“.

Inoltre la platea degli utenti di Twitter è molto più ampia dei 320 milioni di users registrati perchè abbraccia anche chi non è registrato e clicca su un tweet, magari inserito in un portale di news. Parliamo di un’audience di circa 800 milioni di utenti, collegati ad una serie di app scaricate nativamente. Su Twitter si creano di continuo flussi di attenzione su su certi temi, su notizie o personaggi. E le aziende devono essere in grado di saperli intercettare al volo.

 

I droni sono il nuovo trend tecnologico: nel 2015 venduti 100 mila pezzi

droni

Il pc tradizionale è in crisi e ha segnato nel quarto trimestre del 2015 un decremento del 10,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Anche il segmento degli smartphone non cresce più a doppia cifra (solo +9,8%). Invece i nuovi prodotti tecnologici come wearable e droni stanno conquistando il mercato di massa.

Secondo le rilevazioni di Gfk sono stati venduti circa 100mila pezzi nel corso dell’anno, con una crescita dal 3 al 18 per cento. In crescita anche le vendite dei droni con funzionalità “follow me“, che usano la tecnologia Gps per seguire e riprendere il proprio pilota e rappresentano da soli circa il 40% del valore dell’intero comparto.

 

Se Telefonini e Videogame si smaltiscono a scuola

E’ in corso in numerosi circoli didattici italiani il progetto che punta a sensibilizzare i ragazzi sul riciclo dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE).

Sono 45 mila gli studenti italiani coinvolti dalla campagna promossa da ANCI e Ministero dell’Ambiente, che mira a lanciare un messaggio di educazione ambientale attraverso un kit informativo distribuito agli studenti.

Nel 2014 sul totale dei RAEE raccolti nelle scuole italiane, il 28,7% arrivano dalla Puglia, il 12,4% dalla Campania e il 45,3% da resto d’Italia.

 

Donne & Lavoro: il Sud resta fermo

Il lavoro diventa sempre più un aspetto importante dell’identità femminile, cresce il numero delle donne occupate, migliora la posizione lavorativa delle donne anche nei luoghi decisionali politici ed economici: ma nonostante la spinta delle donne, il livello di occupazione femminile non è ancora arrivato al 50%.

Nel 1994, secondo l’Istat, i tassi di occupazione femminile in Italia erano i seguenti: 45,9% al Nord, 39,8% al Centro e il 27,4% al Sud. Nel 2014, praticamente 20 anni dopo, la situazione nel Mezzogiorno per le donne lavoratrici è rimasta pressocchè invariata: 56,9% al Nord, 53,6% al Centro e 30,3% al Sud.

Le coppie con uomo bread-winner, il modello tradizionale, rappresentano ancora una realtà più diffusa che in altri paesi europei.