Scopri macnil

avis sito macnil

Macnil e AVIS Basilicata insieme per certificare trasporti di organi e cellule staminali

03/07/2013

AVIS Basilicata, con 21mila iscritti e 107 sedi comunali, ha scelto di migliorare la qualità dei servizi offerti all’utenza ed aumentare i benefici di un soccorso più celere e sicuro, partendo dall’informatizzazione delle risorse e delle reti di trasporto di cellule staminali ed organi, stringendo una partnership tecnica con MACNIL, azienda tecnologica di Gravina in Puglia e leader nel settore della localizzazione satellitare.
La tutela della salute, infatti, passa anche attraverso una più efficiente gestione logistica dei mezzi disponibili (13 auto per AVIS nella sede regionale di Potenza) e un impiego responsabile delle risorse materiali e del personale impiegato: “Per raggiungere questo obiettivo abbiamo scelto di avvalerci di un servizio innovativo di localizzazione satellitare di controllo sugli automezzi e della temperatura delle frigo emoteche, che ci consente di monitorare costantemente l’efficacia delle attività di trasporto, ridurre i costi e intervenire tempestivamente in tempo reale, laddove ce ne fosse bisogno”, ha affermato Nicola Todisco, presidente regionale di AVIS Basilicata.
Installando a bordo dei mezzi della propria flotta il dispositivo “Remote Angel Fleet” realizzato da MACNIL,  AVIS può garantire il trasporto di organi e cellule staminali al di sotto della temperatura certificata di -20° C e trasmettere via mail un report puntuale al presidio ospedaliero.

Il dispositivo, dotato di scatola nera per memorizzare gli spostamenti giornalieri dei veicoli, che ogni mese percorrono circa 5000 km, monitorare i consumi del carburante e tracciare i percorsi su una mappa digitale visionabile da pc o smartphone, è anche collegato ad un sensore di temperatura che certifica il mantenimento della temperatura nei trasporti.

Questa soluzione comporta un notevole risparmio per la Regione Basilicata in termini di contenimento della spesa e dell’efficienza del servizio, quantificabile in alcune decine di migliaia di euro, e un indiscutibile vantaggio per il portatore del servizio, l’utente ammalato, che vede realizzato il suo interesse a vedersi garantito il diritto alla salute. Infine grazie a questo sistema di localizzazione satellitare e monitoraggio della temperatura, si assicura il buon esito della convenzione tra AVIS e la Regione Basilicata.
AVIS Basilicata è la prima in Italia ad aver testato questo innovativo sistema e a trarne evidenti vantaggi. L’applicazione della localizzazione satellitare al campo sanitario continua a mostrare nuovi importanti risultati ed offrire sempre più elevati standard qualitativi per continuare sulla strada della  modernizzazione della sanità italiana e confermare il diritto alla salute dei malati.

Chiedi info sul servizio ad AVIS: http://www.avisbasilicata.it