Rassegne stampa

AUTOMOTIVE-IOT: MACNIL SI RAFFORZA CON DUE NUOVE ACQUISIZIONI – INTERNET4THINGS – 23|07|2019

24/07/2019

Automotive-IoT: Macnil si rafforza con due nuove acquisizioni

Macnil, azienda del Gruppo Zucchetti, continua la sua corsa per rafforzarsi nel settore automotive acquisendo due nuove aziende specializzate nella localizzazione satellitare e nei servizi di sicurezza per auto e flotte aziendali
23 Luglio 2019

Nel 2016 acquisisce il marchio GT Alarm, oggi il 100% del capitale sociale di due aziende lombarde esperte nella progettazione di servizi di sicurezza e di Fleet Management, KFT Spa e GuardOne Italia. MACNIL, azienda informatica pugliese parte del Gruppo Zucchetti, prosegue nel suo intento di ampliare la propria offerta di soluzioni IT e consolidarsi nel mercato della sicurezza e protezione degli autoveicoli e delle Scatole Nere.

“Grazie all’ingresso di KFT Spa e GuardOne Italia in Macnil Gruppo Zucchetti puntiamo con più forza al mercato europeo e saremo in grado di offrire le migliori soluzioni esistenti nell’ambito delle Black Box 4.0 (Connected Car) e della sicurezza a bordo di tutti i veicoli, compresi i commerciali e quelli per il trasporto pesante, costituendo il primo hub italiano per la sicurezza in auto, casa e ufficio, con la garanzia del più grande gruppo italiano di software” sostiene Nicola Lavenuta, CEO di Macnil e GT Alarm insieme a Mariarita Costanza, cofondatrice Macnil ed esperta di Digital Innovation.

Gli interventi di Macnil oltre alle acquisizioni

KFT Spa, con sede a Merone (CO), presente da 40 anni sul mercato dei sistemi di telecontrollo elettronici, progetta, realizza e commercializza sistemi GPS based in quasi 30 paesi del mondo. GuardOne Italia, con sede a Burago di Molgora (MB), ha maturato oltre 20 anni di esperienza nella progettazione di servizi di sicurezza e di Fleet Management, svolgendo attività per privati e per aziende su tutto il territorio nazionale.

Ma per scalare i vertici del mercato automotive, oltre alle due nuove acquisizioni, Macnil raddoppia la sua forza in termini di presenza sul territorio nazionale, portando a 4 le sedi in Italia (le due nuove sedi lombarde si aggiugono a quella di GT Alarm a Gavirate (VA) e all’Head-Quarter pugliese a Gravina in Puglia in Murgia Valley); il numero dei dipendenti che passa da 70 a 150 unità e infine il fatturato che, grazie a questa “doppia operazione”, passa al valore di circa 20 milioni di euro.

LEGGI L’ARTICOLO QUI